Copia di Senza titolo (7)

La moringa appartiene alla famiglia delle Moringaceae viene chiamata anche “albero miracoloso” sia perché non soffre la siccità, anzi riesce a crescere e resistere anche in condizioni molto proibitive, complice la facilità di adattarsi a terreni aridi e a trattenere liquidi e sostanze nutritive in caso di eccessiva carenza di acqua; sia perchè si utilizza tutto di questa pianta (corteccia, foglie, baccelli, semi, radici).

E’ originaria dell’India orientale, diffusa nelle zone tropicali ed equatoriali del pianeta se ne conoscono 13 specie, da quelle che si sviluppano come veri e propri alberi, ai semplici arbusti. Quella che fa più parlare di sé è la Moringa oleifera pianta molto studiata ed utilizzata sia come alimento che come fitoterapico per le sue proprietà terapeutiche, ciò è dovuto al fatto che le varie parti di questa pianta dal punto di vista chimico contengono una quantità di nutrienti (aminoacidi essenziali, proteine, vitamine, fibre, omega 3,6,9, sali minerali, molecole antinfiammatore ed antiossidanti) superiori alla media di qualsiasi altro fitocomplesso in natura.  Per questo motivo oggi è considerata un superfood e la FAO (l’Organizzazione delle nazioni unite per l’alimentazione e l’agricoltura) avendola nominata pianta dell’anno nel 2018 la reputa essenziale per risolvere il problema della malnutrizione nei paesi poveri.

Le foglie di Moringa sono ricche di vitamine (A, B1, B2, B3, B6, B7, C, D, E e K), proteine (25%) e sali minerali, contengono in particolare un’elevatissima percentuale di proteine quanto le uova, o il doppio del latte; quattro volte la quantità di vitamina A delle carote, quattro volte la quantità di calcio del latte, sette volte la quantità di vitamina C delle arance, tre volte più potassio che le banane, quantità significative di ferro, fosforo ed altri elementi (Fonte: C. Gopalan et al. 1994, Nutritive Value of Indian Foods, Istituto Nazionale di Nutrizione, India). Il sapore è leggermente piccante, una via di mezzo tra il crescione ed il ravanello, e possono essere consumate sia crude in insalata che cotte, se bollite possono essere aggiunte a minestroni ed altri piatti vari. 

I semi e derivati anch’essi sono commestibili, hanno un sapore simile ai ceci, e possono essere consumati dopo una breve bollitura in acqua salata (si apre la guaina e si estraggono i semi) oppure possono essere consumati tostati, sono molto nutritivi e contengono dal 30% al 50% di olio, che è dolce e saporito, adatto all’alimentazione umana. L’olio estratto dai semi è di elevata qualità, contiene infatti dal 65% al 76% di acido oleico, un valore simile a quello dell’olio di oliva. Può avere anche interessanti applicazioni nella lubrificazione di meccanismi e nella fabbricazione di sapone e cosmetici. Questo olio brucia senza produrre fumo, è adatto pertanto come combustibile per lampade e per il funzionamento diretto di motori diesel tipo Elsbett o Lister.

Estratti gli oli dai semi, la pasta residua contiene il 60% di proteine pregiate; una quantità enorme se si considera che il residuo dell’analogo trattamento della soia (prodotto di discreta qualità proteica vegetale) produce dal 30 al 35% di proteine. Le proteine della pasta residua sono eccellenti per l’alimentazione umana.

Anche le radici sono commestibili e hanno sapore piccante come di ravanello, l’aroma piccante delle radici è più pronunciato di quello delle foglie: l’uso delle radici è come aromatizzante, (analogo al Rafano), ma, per la presenza di un alcaloide, la spirochina, che interferirebbe con la trasmissione nervosa, ne è sconsigliato l’uso in quantità eccessiva. L’uso alimentare delle radici, in quantità moderata, è frequente nei paesi di origine.

I fiori sono commestibili, di norma sono preparati in insalata. Il miele di fiori di Moringa è eccellente.

Nei paesi di origine, la Moringa viene utilizzata per le applicazioni più disparate: le foglie sono molto utili nella produzione di biogas; triturate si impiegano come agente di pulizia. I semi dei baccelli maturi stanno acquisendo grande importanza a livello scientifico grazie alla loro capacità di depurare l’acqua, sono tra i migliori flocculanti naturali conosciuti.  I sottoprodotti derivati dal seme sono utilizzabili come fertilizzante naturale grazie al loro elevato contenuto in azoto.

Dalla corteccia si estraggono fibre adatte per elaborazione di archi, stuoie e zerbini. Dal legno si estrae una tintura azzurrata di interesse industriale. Dalla corteccia si estrae anche una gomma con varie applicazioni; da questa gomma e dalla corteccia si estrae anche tannino, impiegato nell’industria della concia delle pelli.

Le proprietà benefiche attribuite alla Moringa sono molto numerose. E’ ricca di sostanze antiossidanti e antinfiammatorie, che la rendono efficace nel proteggere il sistema immunitario, favorire una buona circolazione e una digestione sana, riequilibrare il metabolismo, regolare i livelli ormonali, trattare l’acne e garantire una pelle più morbida. I suoi impieghi curativi nell’ambito della medicina naturale spaziano dalla cura del raffreddore e della febbre all’impiego nel trattamento di infiammazioni e di problemi digestivi o di ipertensione. Un solo cucchiaio di foglie di Moringa tritate, se ingerito durante l’allattamento, può fornire al latte materno un quantitativo di proteine superiore del 14%, di calcio del 40%, e di ferro del 23%. In molte zone dell’Africa viene riconosciuto ai semi della Moringa un valore terapeutico nella cure per il diabete. Sembra che basti assumere un solo seme al giorno a stomaco vuoto per agire positivamente sul tasso glicemico.

Nella Farmacia Pallante trovate Bievisan Vita è un integratore innovativo, unico nel suo genere, completo e funzionale. È una soluzione liquida, di altissima qualità, per una rapida efficacia sull’organismo. È un integratore alimentare di estratti di Moringa con Hibiscus e Stevia, per una popolazione adulta di età compresa tra i 25 ei 99 anni, utile in caso di basso consumo con la dieta o di maggiori esigenze nutrizionali. È un multivitaminico in grado di supportare la funzione digestiva, interviene nella fluidità delle secrezioni bronchiali, regola il processo di sudorazione, supporta una normale circolazione sanguigna, favorisce il metabolismo dei lipidi e l’equilibrio del peso corporeo. Ha anche un effetto antiossidante, supporta la regolarità della pressione sanguigna, aiuta la regolarità del transito intestinale e favorisce il drenaggio dei liquidi corporei. Coadiuvante per il trattamento di varie malattie comuni come: disturbi cardiaci; Arteriosclerosi; Alta pressione sanguigna; Mal di testa e dolori articolari; Diabete; Anemia; Gastrite; Asma; Stipsi; Calcoli renali; Integratore alimentare e per stimolare le difese immunitarie. Si consiglia di assumere da 30 ml a 70 ml al giorno, da assumere anche diluiti con acqua o altra bevanda.

Dottor Ciampaglia Franco

franco

Dott. Franco Ciampaglia

Farmacista specializzato in Fitoterapia e Medicina Naturale