esi-immuniflor

IMMUNIFLOR è un integratore per rinforzare il sistema immunitario contro i malanni di stagione a base di Echinacea, Uncaria, Zinco, Vitamina C e Fermenti lattici tindalizzati.

L’inverno è ormai alle porte e con l’arrivo dei primi freddi e dei continui sbalzi di temperatura il temuto raffreddore o peggio una qualche forma influenzale o parainfluenzale sono pronti a colpire. Complice il solito stress, un fisiologico calo delle difese immunitarie e un’alimentazione non equilibrata, questi malanni dovuti a virus, spesso mutanti e a cui non siamo preparati, possono protrarsi anche per diversi giorni, accompagnati da infezioni opportunistiche capaci di generare mal di gola, bronchiti e tosse, mal di testa, disturbi intestinali e febbre.

Tali problemi se non adeguatamente trattati possono acutizzarsi e degenerare in patologie più serie; ma è sempre meglio prevenire che curare. La natura ci mette a disposizione una serie di difese naturali per affrontare questa emergenza di stagione e dare una mano preventiva al nostro sistema immunitario nella lotta contro le più comuni sindromi da raffreddamento. Le sostanze contenute in Immuniflor sono state scelte per ottenere il massimo risultato, Vitamina C e Zinco, ma anche piante provenienti dal nuovo mondo e ben conosciute agli sciamani pellerossa e curanderos indios del sudamerica, piante che sono in grado di stimolare il nostro apparato immunitario, il nostro esercito in prima linea contro i virus invasori e tra queste ha scelto le Echinacee e l’Uncaria.

Echinacee, nelle varietà purpurea e angustifolia.

Studi scientifici hanno confermato l’efficacia dei numerosi principi attivi presenti in queste piante dimostrando che gli estratti di echinacea stimolano l’attivazione dei macrofagi, le cellule incaricate di assorbire e quindi distruggere i microbi, e aumentano il livello di interferoni e di interleuchine, fondamentali per l’azione immunitaria. L’Echinacea ha anche proprietà antivirali e antibatteriche che rendono il suo estratto molto efficace contro il rhinovirus, il virus responsabile di più del 50% delle patologie da raffreddore in esseri umani.

Un’altra sostanza, presente solo nell’echinacea angustifolia, che ha una forte azione antivirale e antibatterica è l’echinacoside, molto indicata per combattere il virus dell’ herpes, virus influenzali o batteri intestinali (come ad esempio l’escherichia coli).

Uncaria o meglio dalle sostanze contenute nella sua corteccia – La corteccia dell’Uncaria vanta anch’essa proprietà immunostimolanti, antivirali, antinfiammatorie e antimutagene. Le ricerche scientifiche più recenti certificano che gli alcaloidi pentaciclici in essa contenuti inducono nelle cellule endoteliali umane il rilascio di un fattore attivante la regolazione e proliferazione dei linfociti B e T, responsabili della risposta immunitaria dell’organismo. La sua assunzione potenzia e rinforza quindi il sistema immunitario in quanto stimola la produzione di anticorpi grazie alla sua azione immunomodulante.

La vitamina C è un antiossidante ed un’antitossina estremamente potente, il che la rende un agente ideale per trattare le malattie infettive. Il periodo è quello giusto per iniziare a consumare agrumi e tutta la frutta e la verdura di stagione ricca di questa vitamina, ma preparati che contengano alte concentrazioni di vitamina C ci aiutano ad integrare quanto non assumibile con i pasti.

Lo Zinco secondo studi recenti è in grado di inibire la replicazione virale del rinovirus e quindi, di prevenire la progressione della malattia ed attenuarne i sintomi.

Ulteriore protezione la danno i Probiotici, fermenti lattici, che migliorando la funzionalità intestinale, stimolano il sistema immunitario, aumentando lo stato generale di benessere.

Una bella squadra di amici che uniti ci possono proteggere !!!!!

Chiedi al tuo Farmacista !!!!!

Dott.ssa Michela Fabiani