IMG-20170621-WA0008

Piccolo reportage di un viaggio all’insegna delle ispirazioni e delle scoperte. Grazie alle persone che ci hanno accolto, ospitato e condiviso le loro passioni. Per noi il viaggio è questo.

 

Peppe e le vitamine di Scopello

19679400_468585783496640_1877685401571716078_oGiuseppe Scuderi (in arte Peppe) è un vero siciliano e come ama la sua splendida terra, ama il contatto con le persone; il suo modo di fare confidenziale e diretto è sempre elegante e divertente. Peppe sa come farti sentire a casa. La cosa più importante è che conosce bene gli alimenti e mentre prepara i migliori panini che abbiate mai assaggiato, snocciola proprietà e contenuti nutrizionali come fosse il suo mestiere. Ci dice: “l’alimentazione è una cosa importante! Dobbiamo sapere cosa mangiamo”
E bravo Peppe, hai proprio ragione! Non solo da dove viene e in che stagione si trova, ma proprio cosa contiene.
La sua “putia” ( alimentari ) scoppia di prodotti di questa regione, anche confezionati da lui e scoppia di gente che torna a trovarlo. Ha una parola per ognuno e per ognuno un consiglio. Dopo il primo giorno ci chiama per nome e ci saluta da lontano e noi scendiamo a mare con lo zainetto che profuma di origano. Grazie Peppe per averci insegnato un po della tua sicilia, qui a Scopello, come dici tu “il paese dell’amore” e grazie per questo piccolo video che ti ritrae in azione, in fondo un po’ emozionato.
Se passate da qui, chiedete di Peppe e dei suoi panini pieni di vitamine!
Noi ci vediamo a Tivoli e da ottobre ricominciamo con una super versione di Pillole golose, per chi vuole star bene e vivere felice.
Dalla Sicilia con amore 

 

Favignana e la passione per la pizza

19437429_1366875166723071_6492345831594247134_nBenedetto è un uomo sorridente; uno di quelli che ti viene voglia di abbracciare. Con i ragazzi, ha aperto da un mese una pizzeria qui a Favignana, sulla piazza centrale. Molta concorrenza, molti sguardi a controllare e la diffidenza tipica di chi non vuole mai cambiare nulla. Ma Benedetto è un uomo sorridente e cosa ancora più importante la sua pizza è la migliore di tutte, la più buona che si conosca. Dice che ce la farà e noi ne siamo sicuri, perché gli ingredienti sono buoni, l’accoglienza magnifica e per un momento quando assapori questa prelibatezza, ti scordi ogni guaio.
Lo osservo mentre parliamo ed è chiaro che lui possiede due ingredienti fondamentali dello star bene: il sorriso e l’amore per gli altri e per il suo lavoro. Stare in salute significa tante cose e per me si comincia dall’essere felici. Pensateci; quando siamo arrabbiati si alza la pressione, non dormiamo bene, anche la glicemia ne risente. Chi vive infelice, spesso vive anche stressato, con mal di testa, ansia, iper agitazione, diminuzione della libido. Insomma, in queste condizioni pensate si possa combinare qualcosa di buono?
Allora, approfittiamo dell’estate e cominciamo il nostro allenamento al sorriso e alla felicità. Avrete più energia, più ottimismo e più voglia di fare l’amore!
Venite a trovarci e fateci sapere come va l’allenamento!

Un saluto felice da Benedetto, Mina e Paolo.

 

Erice e l’energia di Maria Grammatico

19665433_1373255619418359_5133232325919664827_nTre chili di mandorle.
Nel libro sulla sua vita, quella di Maria Grammatico, la giornalista americana racconta la storia di questa donna meravigliosa che è riuscita a diventare famosa in tutto il mondo con i suoi dolci, partendo da tre chili di mandorle.
Il titolo? Mandorle amare, come la vita di Maria, dura, durissima, in una terra che non regalava niente. Sarà per questo che il suo sorriso è invece così dolce e i suoi abbracci commoventi. Ci siamo conosciuti nel suo negozio ad Erice, e subito ci ha regalato protezione e abbracci di nonna. La vita riserva “dolci sorprese” a chi sa dove vuole andare e si dedica con passione a quello che fa. La ricetta speciale di Maria? Noi crediamo sia l’amore e lo sguardo positivo sul mondo; a proposito, come va il vostro allenamento al sorriso e alla felicità? Bene? Siamo contenti perché se siete felici, vuol dire che un tassello nella costruzione di una vita sana è messo.
Ps:
I dolci di Maria Grammatico sono una prelibatezza ma bisogna moderarsi, lo sapete no?

Dolci saluti fatti di mandorle!

 

Castelvetrano di Selinunte: al Mulino da Filippo

20140056_1386590724751515_7602117976563528277_nA Castelvetrano fa caldo oggi, un caldo bello, pieno di forza. Filippo Drago ci aspetta sulla porta del mulino mentre continua a fare mille cose, cinquecento per occhio. La storia è semplice: un uomo coraggioso, una terra fertile, un mulino a pietra e tanta esperienza fatta sul campo.
Questo secondo me è Filippo.
La strada è difficile, le persone non fanno caso alla qualità, pensano che il grano OGM canadese e quello dei grani antichi siciliani sia più o meno la stessa cosa. E costa meno.
Ecco il coraggio: puntare su un prodotto di altissimo livello, sulla tradizione e sui collaboratori. Il grano si paga, se vuoi il grano buono. E se credi che il contadino che lavora con te debba essere remunerato nel giusto modo e non sfruttato, allora si paga anche di più. Ancora coraggio. La terra Siciliana è bella, fertile, ricchissima, ma qui niente è semplice. Coraggio. I mulini a pietra ora sono 4 e lavorano a pieno regime; io e Mina mettiamo le mani nei grani, nella farina appena fatta e abbiamo un sussulto, un sorriso in volto che non lascia dubbi. Conosciamo bene questi prodotti, ecco perché li abbiamo portati a Tivoli e consigliati ai nostri amici, conosciamo la serietà e la dedizione con cui Filippo fa tutto quello che decide di fare e non abbiamo dubbi. Ecco perché abbiamo fatto mettere anche il nostro logo sulle confezioni di pasta e farina appena molita che ci arrivano da Castelvetrano. L’esperienza; sapere bene quello che si fa. E’ tutto; ci sono tradizioni, scoperte scientifiche, amore, passione, lungimiranza, rispetto, gusto, tutte caratteristiche che insieme fanno la differenza.
E noi, quanto coraggio abbiamo?
Ogni secondo scegliamo qualcosa.
Quello che scegliamo dipende dal nostro coraggio.
Ha ragione mio padre: siamo sempre dove abbiamo scelto di essere.